Longano

Import auto senza Iva,sequestro 800 mila

Sequestro preventivo di beni per 800 mila euro nei confronti di due persone residenti a Campobasso. Il provvedimento, emesso dal gip e notificato dagli agenti della Squadra mobile del capoluogo in collaborazione con l'Agenzia delle Entrate, rientra tra le prime misure di una più ampia attività di indagine coordinata dalla Procura di Campobasso finalizzata a contrastare il fenomeno dell'importazione parallela di autovetture di provenienza estera immatricolate in Italia in frode all'Iva. Le indagini, ancora in corso, hanno permesso di individuare diverse irregolarità che vedono coinvolti numerosi soggetti responsabili di violazioni dell'Iva per importi milionari realizzati negli anni. L'attività posta in essere da alcuni rivenditori di autoveicoli consisteva nell'occultare operazioni commerciali di acquisti intracomunitari di autovetture trasformate artificiosamente in acquisti che privati avrebbero fatto direttamente all'estero.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie